venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeAttualitàCOVID E BENEFICI: GDF SEQUESTRA BENI NEL NAPOLETANO

COVID E BENEFICI: GDF SEQUESTRA BENI NEL NAPOLETANO

Operazione delle Fiamme Gialle a Marano di Napoli, scoperti finanziamenti non dovuti al figlio di noto uomo appartenente ai clan locali

di Melania Depasquale

Ancora operazioni della Guardia di Finanza nel napoletano, questa volta per fermare un’illecita appropriazione di benefici e finanziamenti legati all’emergenza Covid-19. L’occhio vigile delle Fiamme Gialle si è concentrato su Marano di Napoli. A seguito di un’indagine, è stato emesso un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un totale di circa 245.000 euro. Tale atto è stato realizzato nei confronti del figlio di un esponente di un noto clan attivo nella zona. Nel corso delle perquisizioni, i militari hanno inoltre sequestrato denaro contante, oggetti d’oro, orologi di pregio, depositi e titoli bancari. Le finalità delle indagini, sono indirizzate a reprimere le indebite appropriazioni di contributi e finanziamenti pubblici garantiti dallo Stato, durante l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Infatti, la normativa antimafia preclude a determinati soggetti condannati per reati di tipo associativo e/o colpiti da interdittiva antimafia, l’accesso a pubbliche provvidenze, siano esse sotto forma di contributi, finanziamenti o altre agevolazioni. Gli accertamenti eseguiti hanno messo in evidenza come l’uomo fosse legato da vincoli parentali ad ambienti della criminalità organizzata. Egli pur essendo colpito da interdittiva antimafia, ha omesso le relative informazioni in sede di richiesta di benefici economici connessi all’emergenza pandemica, percependo indebitamente i sostegni pubblici.

 

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli popolari

Commenti recenti