mercoledì, Maggio 25, 2022
HomeAttualitàCLAN DEI CASALESI: 35 IN MANETTE E 50 MLN SEQUESTRATI

CLAN DEI CASALESI: 35 IN MANETTE E 50 MLN SEQUESTRATI

Maxi operazione delle forze dell’Ordine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli. Presi di mira gli appalti ferroviari e stradali

di Melania Depasquale

Sono 35 le persone appartenenti al clan dei Casalesi finite in manette questa mattina. L’indagine coordinata dalla Procura di Napoli ha preso di mira gli interessi economici della fazione capeggiata dal boss Francesco Schiavone. I settori interessati, di grande rilievo per i business dalla malavita, sono gli appalti per i servizi della rete ferroviaria e la pavimentazione stradale. I Pm Ardituro e Arlomede, oggi hanno portato all’esecuzione da parte dei carabinieri di Caserta, della DIA di Napoli e del NIC del DAP, oltre ai 35 arresti anche al sequestro di beni per il valore di 50 milioni di euro.

I reati contestati a vario titolo agli indagati sono: estorsione, intestazione fittizia di beni, turbativa d’asta, corruzione e riciclaggio. Questi, inoltre costituiscono aggravati in quanto commessi agevolando un’organizzazione mafiosa.

Figurano anche un avvocato e il direttore di una filiale bancaria, tra i destinatari delle 35 misure cautelari (17 in carcere, 17 ai domiciliari e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) notificate stamattina a 35 indagati nell’ambito dell’inchiesta.

Ad entrambi gli inquirenti contestano di avere rivelato a una delle persone indagate, l’esistenza dell’attività investigativa. Le indagini patrimoniali della DIA, come scrive in una nota il procuratore di Napoli Giovanni Melillo, hanno consentito mettere in evidenza i “complessi meccanismi di riciclaggio e di illecita interposizione negoziale, come tali considerati al fine del sequestro preventivo di quote sociali e immobili”. Le misure cautelari sono state emesse dal Gip di Napoli, su richiesta della DDA e notificate a Napoli, Caserta, Roma, Bari e Lecco.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli popolari

Commenti recenti