sabato, Settembre 24, 2022
HomeAttualitàBOLLETTE: DOPO 18 MESI SVOLTA SULLE TARIFFE, MENO 10% SU GAS E...

BOLLETTE: DOPO 18 MESI SVOLTA SULLE TARIFFE, MENO 10% SU GAS E ELETTRICITÀ

Cambio di rotta dopo sei trimestri di rialzi, anche grazie alla tassa sui profitti extra delle aziende. Per una famiglia media i costi aggiuntivi restano di 2.600 euro l’anno

In altri tempi, sarebbe stata una notizia da festeggiare. Tuttavia, nel pieno della crisi economica che ha colpito i mercati dell’energia, questo è solo un piccolo barlume di speranza rivolto a cittadini e imprese. Dopo sei aumenti trimestrali consecutivi le bollette sono tornate a scendere: dal primo aprile si pagherà il 10,2 per cento in meno per l’elettricità e il 10 per cento in meno per il gas naturale.

Tutto questo era così scontato: solo fino a due settimane fa i tecnici dell’Arera (l’Authority che per legge regola i mercati energetici, oltre al settore rifiuti e il servizio idrico) hanno temuto di doversi presentare ai consumatori nuovamente con dei rincari. L’aumento dei prezzi del gas sul mercato europeo ha toccato un nuovo massimo storico a causa del proseguo dell’aggressione russa ai danni all’Ucraina, volando oltre i 230 euro al megawattora.

Infine, va sempre ricordato che il peso delle bollette sui bilanci delle aziende e sui conti delle famiglie sarebbe molto più alto se il governo, con tre differenti decreti, non avesse agito prontamente stanziando fino a 19 miliardi per “congelare” una parte degli aumenti. Come ricordato solo qualche giorno dal ministro dell’Economia Daniele Franco, l’Esecutivo è intervenuto per ottemperare alla crisi tramite bonus, riduzione dell’Iva e riduzione degli oneri che pesano in bolletta, incentivando l’utilizzo delle energie rinnovabili.

Ma quanto è costato finora agli italiani la corsa ai prezzi dell’energia, iniziata a metà del 2021, causata prima dalla ripresa dell’economia globale dopo il successo delle campagne vaccinali e poi amplificata con l’aggressione della Russia in Ucraina? Sempre secondo l’Authority, per una famiglia media l’aumento per l’elettricità in un arco temporale compreso tra il 1 luglio 2021 e il 30 giugno 2022 peserà per circa 948 euro (87% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Mentre per il gas l’aumento è del 71%, per un costo di circa 1.652 euro in più.

Melania Depasquale

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli popolari

Commenti recenti