mercoledì, Maggio 25, 2022
HomeAttualitàLA PRESIDE E L' ALUNNO: SCANDALO AL LICEO MONTALE DI ROMA

LA PRESIDE E L’ ALUNNO: SCANDALO AL LICEO MONTALE DI ROMA

Clamorosa love story tra i banchi di una scuola. Prima le voci degli studenti, poi la denuncia dei colleghi. Infine l'ispezione dell'ufficio scolastico. I muri dell’istituto tappezzati di scritte non lasciano dubbi sull’accaduto

La segnalazione arrivata all’Ufficio scolastico regionale con l’esplicita accusa diretta alla preside del liceo Montale di Roma di aver avuto una relazione sentimentale con un suo studente. Voci insistenti, supportate anche da due deposizioni del ragazzo maggiorenne, su cui ora indaga l’Usr. Tutto, stando al racconto del giovane, studente brillante con una schiera di voti alti in pagella, è iniziato a dicembre durante i giorni dell’occupazione della sede centrale, quella di via Bravetta. I due racconta sempre il giovane, hanno iniziato a scambiarsi email, poi dei messaggi via cellulare, e infine a frequentarsi. La relazione sarebbe durata all’incirca un mese, poi il 18enne ha voluto interrompere motivando la scelta di non voler continuare sostenendo di non poteva dare alla dirigente “quello che voleva”. La storia è venuta fuori dopo che il ragazzo si è confidato con alcuni amici. Da lì la notizia si è diffusa ovunque, tramite passaparola, fuori e dentro scuola. In primis nei corridoi e tra le chat degli studenti, poi sui muri rosso scuro dell’istituto dove sono comparse anche delle scritte con tutta probabilità dirette proprio alla preside: “Il tuo silenzio parla per te”, “La laurea in pedagogia l’hai presa troppo seriamente”, “Chi sa deve agire”. Ad aver “agito” alla fine, sono stati alcuni docenti, che hanno cominciato a fare domande su quelle scritte a caratteri cubitali. Il 18enne si è confidato – spinto anche da quei compagni che avevano contribuito a diffondere la voce – con gli stessi docenti. Successivamente è stato ascoltato dai collaboratori della dirigente: la prima volta da solo, la seconda in presenza dei suoi genitori, andati a colloquio volontariamente. Nei giorni a seguire, “da parte della preside non c’è mai stata alcuna smentita”, raccontano i colleghi. In consiglio d’istituto qualcuno avrebbe parlato solo di “un cattivo pettegolezzo per mettere in cattiva luce la dirigente”, appena approdata al liceo Montale con assegnazione provvisoria. Le voci tuttavia si sono fatte sempre più insistenti, tanto da pesare sul buon nome del liceo, il settimo migliore linguistico di Roma secondo Eduscopio. Anche per questo, qualcuno ha deciso di inviare la segnalazione all’Ufficio scolastico regionale, chiedendo di far luce al più presto sui fatti: la dirigente ha davvero avuto una relazione con un suo studente? La manager, contattata, ha ammesso di essere al corrente della situazione, ma ha negato tutto, rispondendo “no comment” ad ogni altra domanda. A tentare di stabilire cosa sia vero e cosa no sarà un’ispettrice dell’Usr, che ha ricevuto l’incarico venerdì. Se le voci dovessero trovare conferma, per la dirigente scatterebbe una sanzione disciplinare. Il licenziamento non è escluso.

Melania Depasquale

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli popolari

Commenti recenti